Abbonati a questo sito usando RSS

Descrizione e Calcolo dei Buoni Fruttiferi Postali





Descrizione e Calcolo dei Buoni Fruttiferi Postali

Da oggi troverete il nuovo Calcolatore dei rendimenti dei vostri Buoni Fruttiferi Postali. Lo potrete trovare sul sito della Cassa depositi e prestiti (www.cassaddpp.it – ndr) presentandosi in una veste grafica del tutto nuova e innovativa; inoltre è arricchita da ulteriori funzionalità.

In seguito saranno riportati i passi più importanti e soprattutto quelli principali per l’utilizzo del servizio ed alcune utilissime osservazioni così da poter sfruttare al meglio le sue nuove potenzialità.

  1. Il primo passo che dovrete effettuare è quello del calcolo del valore di rimborso di un Buono tramite il Calcolatore e consiste quindi nello scegliere la tipologia a cui il proprio BFP appartiene. Tutto questo è possibile tramite un menù che è presente nella schermata principale della sezione del sito dedicata al servizio, dove viene offerta la possibilità di una scelta abbastanza ampia tra tutte le tipologie di BFP in circolazione.
  2. Una volta scelta la tipologia che vi interessa viene visualizzato il campo “Data Sottoscrizione” in cui è necessario che voi indicate la data in cui è stato acquistato il proprio BFP.
  3. Dopo aver confermato la data di sottoscrizione, il Calcolatore vi richiederà l’inserimento dell’importo nominale sottoscritto, da inserire direttamente tramite la tastiera e la scelta della valuta in cui è denominato il BFP. In seguito, sarà necessario alimentare il campo “Data Liquidazione” (le modalità per l’inserimento saranno le stesse che vi sono state chieste per il campo “Data Sottoscrizione” – ndr) .
  4. Dopo che avrete confermato i dati che avevate dovuto inserire, verranno visualizzati tre diversi riquadri:
  5. a) “Riepilogo” : verranno riportate tutte le informazioni da voi inserite, così da consentire un rapido controllo;
    b) “Risultato” : verranno riportati il valore degli interessi lordi, della ritenuta fiscale e del montante netto, la data di scadenza del Buono e la data di prescrizione del Buono;
    c) “Successiva maturazione” : riporterà la prima data utile per la maturazione di ulteriori interessi;

  6. Una volta ottenuto il valore netto del BFP alla data di liquidazione specificata, si potrà anche visualizzare lo sviluppo del proprio BFP premendo un semplice tasto: “Visualizza Sviluppo” . In questo modo potrete valutare l’evoluzione degli interessi lordi, della ritenuta fiscale e degli interessi netti del proprio BFP. Infine, il Calcolatore dei rendimenti vi consentirà di esportare l’intero output dell’elaborazione in formato Excel con un semplicissimo click del vostro mouse.

Quello che vi lincherò è il sito al quale vi ho parlato fino ad ora: http://www.cassaddpp.it/cdp/index.htm

Fonte immagine – http://www.piazzaffari.info/investimenti/buoni-fruttiferi-postali-come-alternativa-ai-titoli-di-stato.html



Hai commenti su Descrizione e Calcolo dei Buoni Fruttiferi Postali ?