Art Attack: realizza i lavoretti in italiano


Art Attack: realizza i lavoretti in italiano

Art Attack e’ il seguitissimo programma in onda su Sky al canale Disney Channel. La trasmissione condotta da Giovanni Muciaccia e’ tuttavia resa disponibile in replica, a chi non dispone di Sky, sulle reti Rai, precisamente su RaiDue.

In pratica il programma consiste nel presentare e spiegare come fare a realizzare¬†dei simpatici lavoretti di bricolage, i cosidetti “attacchi d’arte“. Art Attack e’ perlopiu’ destinato ai bambini, ma anche altre fasce d’eta’ non disprezzano il programma ed e’ facile trovare adulti alle prese con la realizzazione di questi lavoretti.

I progetti spiegati pero’ non sono sempre semplicissimi e quindi solo i piu’ perspicaci riescono di solito¬†a completare in tempo gli attacchi d’arte. Ma nessuna paura cari lettori di webbando: con questo articolo voglio spiegarvi come recuperare tutti i lavoretti che prima Neil Buchanan, nell’edizione originale britannica, e poi Giovanni Muciaccia, spiegano in tv.

Il portale italiano di Art Attack e’ all’interno di una sottocartella del portale italiano della Disney e precisamente a questo link. Nella pagina ufficiale troviamo tutti i video gli attacchi d’arte che sono andati in onda sulla Rai. Di fianco ad ogni video ci sono anche i sottotitoli, utilissimi per capire meglio come realizzare l’opera d’arte. Ovviamente possiamo stoppare, riprodurre e riavviare i video in qualsiasi momento.

Inoltre anche su youtube, alla ricerca delle key art attack, troveremo una lunghissima lista di video-guide degli attacchi d’arte ovviamente spiegati alla grande da Muciaccia.

E se non fossimo ancora contenti e volessimo tutti gli attacchi d’arte possiamo andare sul sito ufficiale inglese a questo link. Sul portale ufficiale di Art Attack troveremo tutti, ma proprio tutti, i lavoretti realizzati e spiegati da Neil Buchanan. Ovviamente visto che la trasmissione e’ di origine britannica il sito sara’ in inglese ma nonostante questo possiamo creare i nostri bricolage perche’ il tutto e spiegato passo dopo passo con immagini correlate. Se serve possiamo comunque utilizzare dei traduttori online per tradurre dall’inglese all’italiano il tutto.



Leave a Reply